Gennaio: mese dell'arte e della cultura a Bologna

Gennaio: mese dell'arte e della cultura a Bologna

Intervista ad Angela Vettese, nuovo Direttore Artistico di Arte Fiera

GENNAIO 2017 Bologna
Gennaio: mese dell'arte e della cultura a Bologna

Vogliamo dedicare il mese e di Gennaio all'arte e alla cultura. La città di Bologna infatti, oltre ad avere uno dei poli universitari più antichi e prestigiosi del mondo è sede da oltre quarant'anni di Arte Fiera, evento di riferimento per il settore a livello italiano e internazionale.  

Dal 27 al 30 gennaio 2017 infatti, arriveranno nel capoluogo emiliano artisti, galleristi, collezionisti e curiosi da tutte le parti del mondo per acquistare opere d'arte o semplicemente per prendere contattii e spunti! Quella di quest'anno si annuncia un'edizione speciale che vederà affidata la direzione artistica ad Angela Vettese critico stimato e docente presso l'Università IUAV di Venezia.

153 le gallerie espositrici divise in due sezioni : MAIN SECTION e SOLO SHOW. Novità di quest'anno una piccola sezione di nuove proposte a cura di Simone Frangi intitolata NUEVA VISTA e dedicata ad artisti meritevoli di una rilettura critica e non necessariamente giovani e una sezione di FOTOGRAFIA curata da Angela Vettese di cui proponiamo un'intervista esclusiva qui di seguito.  

1) Angela Vettese, importante esponente del mondo accademico e stimato critico d'arte: cosa rappresenta, secondo lei, per il mondo del contemporaneo Arte Fiera?

La fiera più conosciuta in Italia e la fiera italiana più nota all'estero, nonché quella con un maggior fatturato. Purtroppo mostra qualche ruga. Non potrà ritornare ciò che era, ma può rinnovarsi su molti piani.

2) Una fiera, ed in particolare una fiera d'arte, oltre ad essere un momento di incontro tra domanda e offerta è anche un'occasione di scambio culturale. Come valorizzare, secondo lei, questa importante opportunità?

Lo scambio con la città è importantissimo e devo dire che, nonostante i tempi concitati, l'assessorato alla cultura e lo staff comunale deputato alle mostre si è  dimostrato entusiasta ed efficace.

3) Angela Vettese nuovo Direttore Artistico di Arte Fiera; ci può dire le più importanti novità di questa edizione e le prospettive per i prossimi anni?

Anzitutto ci sarà un rinnovato innesto di iniziative commerciali e non commerciali, una commistione che corre di pari passo a quella tra quartiere fieristico e altri luoghi della città. L'idea è che bookshop, mostre, lectures e visite guidate d'artista, talks, portino dai padiglioni ai musei comunali così come universitari in una circolazione virtuosa di energie. Con una mia fissazione alla base: le città d'arte italiane - e Bologna è tra queste a diritto pieno - possono salvaguardare i tesori del loro passato, inclusa la qualità della vita che le distingue, solo grazie a corpose iniezioni di cultura contemporanea. Un territorio senza passato è un luogo vuoto, ma un territorio che guarda solo al suo passato, senza affrontare le emergenze proposte da un presente  imprevisto e problematico, si spegne. ArteFiera, col suo portato commerciale dinamico e la sua insistenza sul pensiero contemporaneo, può essere un aiuto al coraggio di guardare avanti.